giovedì, 26 Novembre 2020

Palermo, protesta dei passeggeri su volo Dat: non siamo distanziati

Tensione ieri pomeriggio all’aeroporto Falcone Borsellino. I passeggeri in attesa di imbarcarsi per il volo Palermo-Lampedusa-Pantelleria si sono rifiutati di salire sull’aereo perché non era stata assicurata la minima distanza tra i passeggeri a bordo. Il volo della compagnia Dat, che opera sulla tratta sociale unica, era infatti pieno, con circa 60 passeggeri diretti alle due isole.

Secondo quanto si è appreso la compagnia aerea ha poi fatto arrivare un altro aeromobile da Lampedusa per fare decollare i passeggeri in due momenti diversi e garantire la distanza di sicurezza contro il contagio da Covid-19.

Sulla questione è intervenuto anche il sindaco di Lampedusa e Linosa Totò Martello: “che senso ha chiedere ai cittadini di restare a casa e di mantenere la distanza interpersonale se poi quando prendono un aereo vengono fatti sedere a pochi centimetri di distanza l’uno dall’altro? Qual è il ruolo dell’Enac nei confronti di una compagnia aerea per assicurare che vengano rispettate le norme sanitarie a bordo?”.

News Correlate