giovedì, 25 Febbraio 2021

Full-immersion in Sicilia sull’identità della Trinacria

Due giorni di approfondimenti e riflessioni, giovedì 22 e venerdì 23 novembre, sul tema dell’identità culturale da un punto di vista sia sociale che economico. L’evento è organizzato dalla rete di CulturaIdentità, associazione fondata da Edoardo Sylos Labini che da tempo si batte per la promozione e la diffusione dell’identità italiana attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale e artistico.

CulturaIdentità è stata presentata per la prima volta il 5 febbraio 2017 presso il Teatro Manzoni di Milano e dal 21 al 25 agosto si è tenuto il Festival di CulturaIdentità a SanVito dei Normanni  (BR) oltre a numerosi altri eventi in diverse regioni italiane. Il 22 e il 23 novembre saranno le date degli incontri organizzati in collaborazione con l’assessorato al Turismo della Regione Siciliana, con il Comune di Termini Imerese, il Comune di Partinico e il Comune di Carini, con  le associazioni EvitaTouring, I Pupi di Nino Canino e AzioneTermini.

Si comincia a Palermo giovedì 22 novembre alle 11, presso i locali dell’assessorato regionale al Turismo, con l’incontro intitolato “CulturaIdentità: Valore sociale ed economico dell’identità culturale della Sicilia”. Intervengono Sandro Pappalardo (assessore al Turismo Regione Siciliana), Paola Carella (coordinatore CulturaIdentità per la Sicilia), Edoardo Sylos Labini (presidente e fondatore CulturaIdentità), Alberto Samonà (giornalista e scrittore), Angelo Arrigo (FELLOW, Chartered Institute of Marketing, London / Berkshire- UK).

Si prosegue sempre il 22 novembre alle 17 a Termini Imerese, dove nella chiesa della Misericordia è in programma l’incontro dal titolo “CulturaIdentità: Cultura e Identità tra sacro e profano”.

Venerdì 23 novembre la manifestazione si sposta a Partinico, dove nella Real Cantina Borbonica alle 11 si svolgerà l’incontro su “CulturaIdentità: Patrimonio orale e immateriale dell’Opera dei Pupi”.

E sempre, il 23 novembre, alle 16.30 nel Castello di Carini è in programma una tavola rotonda su “CulturaIdentità: La cultura gastronomica nella storia della tradizione culinaria siciliana” con ampi riferimenti alla nota figura del Monsù della nobiltà siciliana.

 

 

 

News Correlate