martedì, 15 Giugno 2021

A Gangi il turismo relazionale passa anche dallo shopping

Anche lo shopping può tradursi in un’opportunità per il turismo relazionale. È quello che accadrà a Gangi con il progetto di marketing territoriale “I Negozi di Gangi” che metterà in luce le storie, i volti e l’esperienza di ognuno dei negozianti dando particolare risalto alla tradizione e alla genuinità dei prodotti. I negozi di Gangi smettono così di essere insegne e diventano facce, visi, occhi, nomi. Storie ricche di ricordi e sogni.

I negozianti, uniti sotto il motto “We love Gangi”, promuoveranno servizi in condivisione, eventi culturali, opere di manutenzione. La prima di queste attività sarà il bike sharing: dieci biciclette saranno messe gratuitamente a disposizione di cittadini e turisti per circolare all’interno del centro storico. Un modo piacevolissimo ed ecosostenibile per scoprire la bellezza del borgo.

Il sito web inegozidigangi.it permetterà ai turisti di scoprire cosa visitare e quali piatti della tradizione assaggiare, e il tutto per mezzo di mappe interattive in grado di geolocalizzare i luoghi di interesse maggiore e fornire indicazioni pratiche. Saranno inoltre disponibili degli itinerari dettagliati che soddisferanno ogni tipo di interesse, da quello paesaggistico a quello architettonico passando per i percorsi enogastronomici.

Il progetto, lanciato dal centro commerciale naturale del Borgo di Ganci, che raggruppa oltre 30 negozianti, verrà presentato giovedì 6 agosto, alle 19, a Palazzo Bongiorno. Parteciperanno l’assessore regionale al Turismo, Cleo Li Calzi; il sindaco Giuseppe Ferrarello; il presidente del Consorzio CCN di Gangi Alberto Virga, il presidente della commissione ARS Affari Istituzionali e capogruppo Pd all’Ars Antonello Cracolici; il Brand Manager di Reattiva agenzia di marketing Salvatore Leonardi.

News Correlate