Salina, il porto ai privati ma prezzi alle stelle

Polemico il sindaco: scelta del Tar incomprensibile che penalizza la nostra isola

Il porto turistico di Santa Maria Salina, nelle Eolie, torna ai privati. Lo ha deciso il Tar di Catania. Ma il sindaco Massimo Lo Schiavo non ci sta. "Con inspiegabile persistenza la terza sezione del Tar – ha spiegato – ritiene fondate le richieste della società Safim.  La situazione che si trascina ormai da anni ha penalizzato e rovinato totalmente l'economia, a causa di una politica gestionale fatta di prezzi scellerati che hanno portato questa struttura e tutto il territorio ad essere identificati come tra i più esosi della penisola: in questi anni sono centinaia le lamentele pervenute al Comune, con tanto di fatture allegate, relative a questa gestione. Fino al 2008 il porticciolo, soprattutto nei periodi di bassa stagione, era pieno di barche, oggi scomparse a causa dei prezzi troppo alti, ed il porto risulta essere pieno solo nelle settimane centrali di agosto con prezzi da capogiro che comporta la migrazione verso altre luoghi più accessibili".  

News Correlate