lunedì, 21 Settembre 2020

Legambiente: no all’eliturismo a Gressoney

Per l’associazione danneggia la pace e la tranquillità del massiccio del Monte Rosa

Legambiente punta il dito contro l'eliturismo e in particolar modo contro le recenti iniziative organizzate a Gressoney. "È normale e sensato – scrive l'associazione – che migliaia di turisti attratti dalle bellezze della nostra regione, in questo caso il massiccio del Monte Rosa, debbano sottostare al disturbo e alla mancanza di rispetto per la montagna offerta da iniziative di questo genere. A nostro avviso, al contrario, iniziative di questo tipo turbano il riposo e la tranquillità di quanti ricercano in particolare la pace e il silenzio". L'associazione  fa presente che la normativa vigente vieta il decollo e l'atterraggio nelle aree protette della Regione ma lascia deroghe per motivi di soccorso, di studio e in occasione di particolari eventi e manifestazioni. "Le aree protette – scrive ancora l'associazione – in particolari occasioni, possono subire l'impatto dell'inquinamento acustico provocato da una sequela ininterrotta di voli turistici. E' precisamente quanto accaduto proprio a Gressoney, dove i sorvoli hanno interessato in particolare il sito di importanza comunitaria degli ambienti glaciali del Monte Rosa".

News Correlate