domenica, 28 Febbraio 2021

Cinque giorni gratis in rifugio ad una condizione: lasciare a casa lo smarphone

Un soggiorno gratuito di 5 giorni in cima ad una montagna, a diretto contatto con scorci e panorami inediti creati dagli effetti della tempesta Vaia e in un rapporto umano altrettanto privo di mediazione con le piccole comunità locali. Unica condizione: lasciare a casa smartphone e pc e collaborare in piccole opere di ripristino del territorio alterato dall’evento atmosferico di fine ottobre.

Ad offrire questa opportunità sono sette amministrazioni comunali dell’Alto Agordino, in primis Rocca Pietore e Alleghe, attraverso la campagna ‘Recharge in Nature, in the Heart of the Dolomites’. Un momento grazie al quale si dovrebbe cioè apprendere, spiegano i promotori, “la lezione che solo Madre Terra sa dare, ovvero l’imparare a vivere bene con se stessi e ciò che ci circonda per poi vivere bene e far vivere bene tutti gli altri. Le Dolomiti, dopo la devastazione dello scorso autunno – ricordano ancora – sono per eccellenza simbolo di resilienza e nuovi inizi”.
La proposta si colloca fra il 13 ed il 17 settembre, in un rifugio dell’Alto Agordino. Non sono richiesti “segni particolari, se non il desiderio di lasciare la nostra ‘comfort zone’ e la voglia di mettersi in gioco con nuovi amici che condivideranno l’esperienza”.
Per iscriversi alla selezione c’è tempo fino al 9 agosto: basta cliccare su https://recharge.heartofthedolomites.org/questionnaire.html?lang=it

 

https://recharge.heartofthedolomites.org/

 

News Correlate