giovedì, 30 Maggio 2024

A Bergamo si vedono effetti ‘Capitale della cultura’

Si iniziano a percepire i primi effetti della Capitale della Cultura sul turismo di Bergamo: nel primo trimestre di quest’anno si registra infatti un incremento del +21% rispetto al 2019, anno preso come confronto dall’agenzia di promozione turistica del Comune VisitBergamo, in quanto ultimo prima della pandemia: 186.235 turisti
rappresentano il record del primo trimestre 2023, risultato che supera di poco l’obiettivo del +20% di presenze turistiche dichiarato al lancio del progetto di Bergamo e Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023.
Nel confronto invece con il 2022, nel primo trimestre di quest’anno si registrano +38% di arrivi e +33% di presenze,
mentre le occupazioni delle camere a Pasqua sono risultate in crescita del 2,8%, così come quelle per il ponte del 25 aprile (+7,2%) e le prenotazioni per il periodo estivo (+8,1%). Il tasso di occupazione delle camere per il ponte del 25 aprile ha raggiunto il 66,8%, superando del 7,2% il tasso del 2022, anche grazie alla maggiore durata del ponte (4 giorni nel 2023 contro i 3 giorni del 2022).

News Correlate