giovedì, 24 Settembre 2020

La montagna piace anche d’estate e Anef chiude stagione da record

Un’estate indimenticabile per la montagna italiana: i primi dati del settore turistico raccontano una stagione 2017 che resterà negli annali, con un aumento delle presenze che si attesta sulle due cifre in molte località. Tra gli attori protagonisti di questo boom c’è l’ANEF, l’Associazione Nazionale Esercenti Funiviari, che rappresenta il 90% del mercato: oltre 1500 impianti di risalita in tutto il paese, che nei mesi scorsi hanno ‘traghettato’ un numero crescente di persone in quota.

Mentre si prepara a partecipare al convegno che si terrà a Longarone il prossimo 30 settembre, con i più importanti player ed interlocutori del settore turistico e sportivo montano, ANEF traccia un bilancio estremamente positivo della situazione.
“Il segreto di questo successo risiede in tre fattori – commenta Valeria Ghezzi, presidente ANEF -Il caldo, e la conseguente ricerca di maggiore frescura, il fattore sicurezza, che ha rafforzato la competitività dell’Italia come meta turistica ma anche certamente gli investimenti per famiglie, biker ed amanti della natura e del paesaggio che hanno reso la montagna meta di grande attrazione”.

News Correlate