edizione Sicilia
Eolie e Taormina, stagionali al collasso: senza reddito sino a ripresa stagione estiva
notizia pubblicata 07 gennaio 2020 alle ore 11:55 nella categoria Sindacati

Un dramma silenzioso, quello dei lavoratori stagionali del turismo e del commercio. A denunciarlo è la Fisascat Cisl Messina nel corso del suo ultimo esecutivo provinciale. Il 40% di loro, infatti, proprio in questi giorni di Natale ha finito di percepire l’indennità di disoccupazione, la Naspi, e sta per entrare adesso in un inverno di sofferenza.
“I lavoratori contrattalizzati a maggio, il cui contratto è terminato il 30 settembre scorso, e che hanno lavorato dunque per 5 circa mesi – spiegano Pancrazio Di Leo e Salvatore D’Agostino, responsabili della Fisascat Cisl Messina – hanno avuto accesso alla Naspi per un corrispettivo di 2 mensilità e mezza e sino alla prossima primavera non avranno alcun sussidio per mandare avanti le loro famiglie. È un’emergenza economica ma soprattutto sociale”. Il dato, per altro, si ancor più preoccupante se si tiene conto di chi ha iniziato a giugno e che fa aumentare la stima dei lavoratori al 50%. “C’è chi ha lavorato sino ad ottobre – continuano Di Leo e D’Agostino – ma anche per loro sta iniziando un inverno complicato e da gennaio tutti i lavoratori stagionali sono costretti a dover affrontare un lungo inverno senza alcun sussidio, e così sarà sino ad aprile-maggio, sino cioè all’avvio della prossima stagione turistica”.
La riduzione del periodo lavorativo e contributivo sta progressivamente portando alla fame migliaia di famiglie per le quali il periodo invernale è ormai diventato un incubo. Un problema ben vivo nel comprensorio di Taormina e ancora più drammatico appare l’esempio di realtà turistiche di rilievo come le Isole Eolie, dove il periodo di impiego consente ai lavoratori di percepire in media due mesi di indennità Naspi, che evidentemente non possono bastare alle famiglie per affrontare un arco di tempo equivalente a circa 6/8 mesi di assenza di qualsiasi forma di sostegno al reddito.

Intanto, però, le imprese ricettive del territorio continuare a ricercare personale, come avevamo anticipato lo scorso 24 dicembre su travelnostop.com. E giovedì 9 gennaio scadono i termini per le aziende interessate a partecipare al Recruiting Day organizzato dalle associazioni albergatori della provincia di Messina (Associazione Albergatori Giardini Naxos, Associazione Albergatori Taormina, Federalberghi Isole Eolie, Federalberghi Messina e Federalberghi Riviera Jonica di Messina), col patrocinio di URAS Federalberghi Sicilia, dell’Ente Bilaterale Regionale Turismo e del Comune di Letojanni. L’evento si terrà il 10 gennaio tra le 10 e le 13.30 presso il Palazzo dei Congressi di Letojanni. Le imprese del settore potranno disporre gratuitamente di un proprio desk. Mentre i candidati potranno presentarsi, avendo trasmesso il proprio cv e sostenere già un primo colloquio (unitiperilturismo@gmail.com – tel. 090.9812894).